Questa è una domanda da un miolione di dollari. L'attività di posizionamento essendo molto legata all'attività del marketing, dei competitors e dei motori di ricerca risente dei tempi di ciascuna delle componenti appena accennate. Quindi è normale attendere un tempo sufficientemente lungo al crescere della competitività del mercato in cui ci si vuole inserire, come dello stato e dell'evoluzione dei motori di ricerca in quel momento. Una buona strategia di posizionamento deve mirare a creare un posizionamento che sia il più duraturo possibile, attuando politiche e tecniche atte a far considerare il sito un sito utile e buono, a patto che i contenuti e la committenza abbiano qualcosa di buono da proporre! Per cui i tempi sono variabili in base a fattori tecnici e meno tecnici, che possiamo riassumere nei seguenti: 1. conoscenza della sitemap del sito, da parte dei motori di ricerca 2. scansione delle pagine 3. velocità di risposta del server che ospita il sito stesso 4. numero e peso delle pagine presenti nella sitemap 5. quantità di pagine pubblicate al giorno/settimana/mese 6. influenza dei competitor 7. diffusione dei competitor 8. età dei competitors 9. numero dei competitors 10. quantità dei risultati di ricerca 11. quantità dei risultati di ricerca in rapporto al numero dei competitors 12. geolocalizzazione della strategia 13. durata della campagna seo 14. durata del mantenimento della campagna seo 15. creazione di nuovi contenuti 16. frequenza di creazione dei nuovi contenuti 17. diffusione del brand aziendale per mezzo di siti collaterali 18. risposta e qualità della diffusione del brand e mi fermo qui ;)


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/master/apps/andreainfusino_com/wp-includes/comment-template.php on line 1521